Perché avere un sito web?

Perché avere un sito web: donna che usa il pc per navigare su internet

A cosa serve un sito web e perché dovresti averne uno

Se sei atterrat* su questa pagina, qualcosa ti ha incuriosit*.

Forse hai un’azienda e vorresti sapere perché devi assolutamente avere un sito web oppure svolgi l’attività di libero professionista e vorresti capire meglio perché hai bisogno di un sito?

Ciò che è certo è che se sei qui fai parte di quel numero di aziende e professionisti che nel 2021 ancora non ha il sito.

Ahi! Ahi! Ahi!

Pensi che sia tragica?

“Non ho un sito web… e che sarà mai?” avrai pensato.

Continua a leggere perché voglio mostrarti qualche numero.

Da poco sono usciti i dati del Global Digital Report di We are social e Hootsuite.

Questi dati sono come l’oro per chi lavora online, perché riassumono le abitudini degli utenti a livello mondiale.

Senza stare a perderci in complesse analisi dei dati, ti riporto qui sotto ciò che secondo me dovrebbe iniziare a farti riflettere. Sono dati riferiti soltanto all’Italia:

  • più di 1 milione di persone si sono connesse per la prima volta nel 2020;
  • il 97% di coloro che naviga ha uno smartphone e spesso è l’unico strumento che hanno per connettersi a internet;
  • molti si sono avvicinati alle nuove tecnologie grazie alla quarantena durante la pandemia;
  • nel 2020 gli Italiani (quindi anche io e te) hanno trascorso in rete oltre 6 ore al giorno;
  • il lockdown ha determinato un boom per lo shopping online e oggi 7 Italiani su 10 hanno un’app per lo shopping sul telefono;
  • tutti hanno comprato online dai giovanissimi ai sessantenni.

Dopo aver letto questi dati devi farti una domanda: tu dove sei?

Sono 10 anni che mi occupo di digital marketing. Sono cambiate tante cose in questi anni, ma soltanto una è invariabile nel tempo: il pensiero diffuso tra imprenditori o professionisti come te che il sito web non serva a nulla.

Dì la verità, lo hai pensato anche tu almeno una volta nella vita, vero?

No, tranquill* lo capisco.

Hai dovuto creare da 0 la tua attività comprando l’arredamento e le attrezzature, devi pagarti i contributi INPS e il commercialista (due spine nel fianco!), hai dovuto stampare i biglietti da visita e, visto che c’era un’offertona, hai stampato pure quei 1000 volantini tanto utili.

Toglimi una curiosità… hai pensato ai clienti?

Sì, quei soggetti che dovranno acquistare i tuoi prodotti e servizi.

Come dici?

Ah sì, hai stampato i volantini!

Gli stessi volantini che quando apriamo la cassetta delle lettere nemmeno guardiamo e gettiamo direttamente nella pattumiera. Sempre quei volantini che troviamo sotto il tergicristallo dell’auto dopo aver fatto la spesa e che togliamo dal parabrezza pure un po’ infastiditi. Giusto, proprio quelli!

E quanti nuovi clienti ti hanno portato?

Ah, non lo sai?!

Credo che hai già capito dove voglio andare a parare.

No?!

Allora continua a leggere.

A cosa serve un sito web?

Avere un sito web viene visto dalle aziende medio-piccole e dai liberi professionisti come un qualcosa in più, qualcosa da poter rimandare, qualcosa su cui investire quando ho i soldi (e quando?).

Quando mi confronto con le piccole realtà, al sito web non viene mai attribuita la giusta importanza.

Per i social network il discorso cambia. Ormai si sa che bisogna esserci, come però ancora non lo si è ben capito.

Il sito web per chi ha un’attività riveste un ruolo fondamentale all’interno della propria strategia.

In base agli obiettivi che vuoi raggiungere attraverso esso, il sito web diventa a seconda dei casi uno strumento commerciale o uno strumento di comunicazione.

Detto in parole povere: o ti permette di vendere o ti permette di farti conoscere.

Spesso entrambe le cose.

Entra nel gruppo Facebook
“Come usare il web e vivere felici”
… non te ne pentirai!

Perché devi avere un sito web?

Rifletto sempre sui motivi delle attività di non investire su questo strumento, ma ancora non riesco a darmi una risposta definitiva.

Non riesco a capire come mai tutti cercano qualunque cosa online e poi, quando si tratta di farsi conoscere o vendere un prodotto o un servizio, imprenditori e professionisti si rifiutano di essere presenti lì dove gli altri ti cercano.

Se una persona qualunque ha bisogno di un idraulico, un elettricista, uno psicologo, se deve scegliere in quale ristorante mangiare dove pensi che lo vada a cercare?

Su internet!

Sì, proprio lì dove tu non ci sei.

Il non essere presenti online non solo è un’occasione persa, ma sarà anche un modo per la concorrenza di portarti via clienti.

Ci avevi mai pensato?

Se un utente va su Google e cerca qualcosa di cui ha bisogno e tu non ci sei, pensi che verrà a bussare alla tua porta ugualmente oppure cliccherà su uno dei tanti risultati che Google gli restituisce?

Come si realizza un sito web

Se hai ben chiari quali sono i tuoi obiettivi aziendali e il tuo target, forse è il caso di contattare un professionista o un’agenzia web che possa tradurre tutto ciò che hai in testa in uno prodotto finale che ti rispecchi.

Se, ad esempio, sei un/a liber* professionista e vuoi aprire il tuo blog per mostrare le tue competenze, potresti pensare di realizzare il sito da sol* senza avvalerti di un web designer.

Qualunque scelta farai però dovrà essere dettata dalla consapevolezza.

La consapevolezza che un professionista può realizzare il sito proprio come lo desideri, mentre tu otterrai qualcosa nei limiti delle tue capacità.

La consapevolezza che fare da soli vuol dire dover studiare e dedicare del tempo a qualcosa che non conosci. Ognuno fa il proprio mestiere del resto e tu non sei un web designer.

Realizzare un sito web parte dall’analisi della tua attività, dei tuoi obiettivi aziendali, del tuo settore e dei tuoi clienti ideali.

Un sito web, l’ho scritto prima, serve a vendere e/o a comunicare e se non rispetta alcuni canoni standard finirà per non darti i risultati sperati.

Con la conseguenza che penserai di aver buttato soldi o tempo in qualcosa che non serve a nulla.

3 motivi per cui devi avere un sito web

Prima di salutarti e darti l’appuntamento al prossimo articolo della rubrica “Come usare il web e vivere felici” voglio lasciarti con 3 motivi per cui dovresti realizzare subito il sito web per la tua attività.

1. Essere sempre raggiungibile

Il sito web ti permette di essere raggiungibile sempre: 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Oggi come oggi non possiamo prevedere il momento in cui i nostri potenziali clienti potranno avere bisogno di noi. Questo perché internet è sempre attivo e le persone possono connettersi in ogni momento.

Questa è una possibilità che internet ti offre e quindi perché non sfruttarla?

2. Essere dove i tuoi clienti ti cercano

I tuoi potenziali clienti potrebbero cercarti in diversi modi, ma quello che occupa il primo posto è sicuramente attraverso una ricerca online.

I miei genitori hanno avuto un’attività commerciale posta di fronte l’ingresso della stazione ferroviaria per ben 10 anni (dal 1990 al 2000). Dopo 10 anni c’era ancora chi chiedeva: “ma voi da quanto tempo siete qui?”.

Come vedi non è sufficiente essere presenti fisicamente sul territorio perché le persone sono distratte e non notano nemmeno ciò che hanno di fronte.

3. I social network non bastano

La frase che sento sempre quando propongo di aprire un sito web è: “no, tanto ho Facebook”.

Partiamo dal presupposto che Facebook o altri social network non ce li hai. Quindi non essendone proprietario rischi che da un giorno all’altro tutto scompaia e a te cosa rimarrebbe?

Non sai quante volte è capitato alle aziende di vedersi chiudere o bloccare la pagina Facebook senza motivo. E non puoi farci nulla molto spesso.

Il sito web è di tua proprietà e, a meno che non vada in fiamme il server in cui è allocato, nessuno potrà togliertelo.

L’articolo ti è piaciuto?
Non perderti il prossimo! Iscriviti a “Come usare il web e vivere felici”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *