social network

Come gestire i social network di un’agenzia viaggi durante le emergenze? Ecco 3 consigli utili!

In questa situazione di emergenza mondiale il turismo sta soffrendo. Lo sappiamo tutti ed è evidente.

Le notizie che circolano sono sempre più sconfortanti. Le compagnie aeree sono state le prime a subirne le conseguenze e poi via via tutti gli attori, tra cui le agenzie di viaggio e i tour operator.

La corsa ad assistere i clienti all’estero in attesa di essere rimpatriati, i rimborsi di pacchetti o servizi da gestire, i clienti con prenotazioni future che chiedono cosa fare. Al momento regna il caos più totale perché la situazione non ha precedenti.

Se tu che stai leggendo hai un’agenzia di viaggio o un tour operator di sicuro avrai il tuo bel da fare e l’ultimo dei tuoi pensieri sarà curare i profili social della tua attività. Eppure è proprio in momenti come questi che diventa necessario parlare ai propri clienti, tranquillizzandoli e dicendo loro che non li abbandonerai.

Ho pensato di rivolgere proprio a te questo articolo perché vorrei offrirti 3 consigli che ti potranno essere utili, come avevo fatto già in passato parlando di web marketing per agenzie di viaggio, su come gestire i propri profili sui social network durante situazioni di emergenza.

social network

Come gestire la comunicazione sui social durante le emergenze

Il primo più grande errore che si fa quando si tratta di social network è non pensare a chi sta dall’altra parte. Chi ha cliccato “Mi piace” alla tua pagina lo ha fatto perché era interessato all’agenzia o al tour operator e voleva ricevere notizie da parte tua.

Si pensa troppo spesso – per non dire sempre – che i social network siano un di più della propria attività e si continuano a vedere pagine di agenzie e tour operator soltanto pieni di offerte. Non una foto di te, non una foto di un viaggio… niente di niente!

In questo modo si sottovaluta un mezzo molto potente che potrebbe esserti di aiuto in periodi di emergenza come questo che stiamo vivendo. Con la conseguenza di non usare uno strumento che hai lì a portata di mano.

Chiarito, a mio avviso, un punto fondamentale da cui partire, passiamo ora a scoprire uno per uno i semplici consigli che ho pensato per te. Sei pronto?

1) Non smettere di comunicare

Come ti accennavo, è facile far passare in secondo piano l’aggiornamento dei tuoi profili social in momenti di emergenza. Diciamocelo, hai ben altro a cui pensare.

Quello su cui non rifletti è che dall’altra parte ci sono i tuoi clienti, che se hanno prenotato un viaggio da te è perché evidentemente si fidano del tuo lavoro e della tua professionalità. Sono gli stessi che ti hanno cliccato “Mi piace” e che vogliono sapere tutto di te, di cosa fai e di come lo fai.

Magari tra i tuoi fan ci sono clienti che al momento non hanno prenotato nulla e vogliono solo capire come stai gestendo la situazione; quelli che finita l’emergenza vorranno te e solo te per prenotare la loro vacanza. Parlare ai tuoi fan vuol dire parlare ai tuoi clienti attuali e potenziali, quindi perché non sfruttare questa occasione?

2) Racconta cosa stai facendo

I clienti di un’agenzia di viaggi o di un tour operator, lo sai meglio di me, sono di diverso genere. C’è chi ha prenotato un semplice volo, chi si trova all’estero, chi sta organizzando il viaggio di nozze e così via. Di sicuro in questi giorni, come in altre emergenze, avrai dovuto fronteggiare situazioni diverse e trovare soluzioni per ciascuno dei tuoi clienti. Allora perché non raccontarlo?

Leggo sempre gli agenti di viaggio che si lamentano di chi non capisce quali sono le tutele per chi prenota tramite agenzia rispetto al fai da te, ma non vedo fare molto per comunicarlo. Raccontare in tempo reale a chi ti segue cosa è successo ai tuoi clienti e come ti sei adoperato per far sì che rimanessero soddisfatti è un modo per dire a tutti gli altri “ehi, io ci sono e non ti abbandono perché questo è il mio lavoro”.

3) Fornisci informazioni utili

Sai meglio di me che sono tutti bravi a fare le valigie e partire, meno quando si tratta di sapere cosa fare in determinate situazioni. Questo è il momento per spiegare ai tuoi clienti come funziona, quali sono le leggi e come si devono muovere.

Le informazioni servono a chi ha prenotato un viaggio o un volo, ma anche a chi avrebbe voluto prenotarlo o a chi dovrà partire. In più offrire fonti autorevoli o essere tu stesso una fonte di informazione ti farà apparire agli occhi di chi ti legge un professionista del settore.

Spero che questi 3 consigli possano esserti utili per continuare a utilizzare i tuoi profili sui social network come mezzo di comunicazione della tua attività.

Hai domande o dubbi? Scrivili qui sotto nei commenti, mi farà piacere risponderti.

http://eepurl.com/Hh32n

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *