Un giorno (disastroso) da Seo

Search Engine Optimization

La mia esperienza al tour di Studio Samo

Ho partecipato alla tappa di Ancona “Un giorno da Seo”.

La partecipazione è a pagamento e devo dire la verità che ci ho pensato parecchio prima di acquistarla. In realtà non era la cifra a preoccuparmi, perché non era altissima (45,00 € circa). Ciò che mi preoccupava era di pagare per qualcosa al di sotto delle mie aspettative. In passato ho partecipato a corsi ed eventi, che non mi hanno dato ciò che speravo mi dessero.

Da tempo sono in cerca di qualcosa che mi dia molto di più e per una come me, che da 7 anni si ritrova nel mondo del web, non è poi così semplice. Si rischia sempre di partecipare ad eventi che da un lato possano essere troppo elementari, dall’altro espongano concetti sentiti più e più volte. Se l’ingresso è gratuito, ovviamente si può anche rischiare. Viceversa quando l’evento è a pagamento.

Alla fine mi sono decisa e mi sono iscritta. Devo dire, però, che ne è proprio valsa la pena.

Prima di tutto perché ho conosciuto persone nuove. Detto fra noi difficilmente io non faccio nuove conoscenze agli eventi a cui partecipo.

Seconda cosa ho potuto imparare qualcosa di nuovo. Mi piace saperne sempre di più e aggiornare e migliorare le mie conoscenze mi mette sempre addosso tanta voglia di fare. Com’era quella frase? “Non si finisce mai di imparare”. E aggiungo: per fortuna non si finisce mai!

Si è parlato di inbound marketing, e-commerce, keyword research, ottimizzazione dei contenuti, link building e naturalmente della SEO.

Terzo ed ultimo motivo per cui sono contenta di aver partecipato è l’analisi che è stata fatta sul mio sito Le tue notizie di viaggio. Ad inizio evento viene proposto di segnare il proprio sito su un foglio per un’analisi dal punto di vista della SEO. Sai quel momento in cui pensi: ma chi me l’ha fatto fare di scrivere su quel foglio il mio sito? Perché, grazie all’analisi, sono emersi diversi problemi a livello tecnico.

Tuttavia la mia sorpresa non è stata data tanto dal fatto che ci fossero quei problemi, ma dai numeri in crescita nonostante ci siano alcune cose da sistemare. Ciò significa che i contenuti piacciono ai miei lettori e Google mi premia per questo, posizionando molti articoli in prima pagina.

Ho ancora tanto lavoro da fare, ma da ora a febbraio tempo ne ho. Perché febbraio? Perché mi aspetta il corso “Da zero a Seo” a Bologna, durante il quale avrò di nuovo l’opportunità di farmi analizzare il sito e magari per allora avrò sistemato parte delle cose che mi sono state dette ad Ancona.

Lascia un commento