Come scegliere il personale per il tuo hotel

La selezione del personale? Non sarà più un problema!

La scorsa settimana abbiamo avuto modo di vedere assieme alcuni consigli utili su come scegliere il personale per il tuo hotel.

Oggi entriamo nel vivo dell’argomento e iniziamo a capire meglio come svolgere la selezione del personale, che dovrà affiancare te o formare il tuo staff.

Trovare la persona giusta non è così immediato, soprattutto in un periodo come quello che stiamo vivendo in cui l’offerta è molto più alta della domanda. In questa situazione si rischia di essere sommersi di curriculum e di non trovare chi fa al caso nostro.

Bisogna sapere selezionare i propri collaboratori per non doversi poi accorgere di dover fare cambiamenti a stagione iniziata oppure dopo aver dedicato tempo alla formazione del nuovo dipendente.

Valentina Palma

Passiamo ora alle domande che ho posto alla dottoressa Valentina Palma, psicologa del lavoro ed esperta in selezione del personale, che ti aiuterà a capire quali sono le scelte migliori da intraprendere.

Quali sono le 3 caratteristiche fondamentali di un dipendente che lavora a contatto con il pubblico?

Empatia, professionalità e capacità comunicative.

Il termine empatia, ultimamente forse troppo abusato, è una delle caratteristiche fondamentali per lavorare a contatto con il pubblico perché, se non ci si mette nella condizione di accogliere l’altro e non si è predisposti ad un ascolto attivo nei confronti della persona che si ha di fronte, difficilmente si riuscirà a soddisfare i suoi bisogni.

La professionalità è caratteristica comune a tutte le attività lavorative ovviamente. All’interno di questa parola si racchiude un insieme di caratteristiche, quali competenza nel settore di riferimento, capacità nella gestione delle criticità, efficienza, scrupolosità, attenzione e molte altre.

La capacità comunicativa è l’elemento indispensabile per far sì che le qualità di un individuo possano emergere nel modo corretto. Il cliente, o comunque in senso generale il nostro interlocutore, deve sentirsi ascoltato e capito e questo può avvenire solo attraverso un processo di comunicazione verbale e non verbale.

Come fare a riconoscerle da un curriculum?

Il curriculum è il primo contatto con il candidato. Purtroppo a mio avviso spesso questo strumento non viene curato in modo adeguato dai candidati, rendendo estremamente difficile individuare le caratteristiche ricercate.

Sicuramente la professionalità è la caratteristica che maggiormente riesce ad emergere da un CV valutando:

  • le esperienze pregresse
  • la durata delle attività
  • lo stile di scrittura
  • la descrizione di se stessi e delle proprie capacità.

E durante un colloquio di lavoro?

Il colloquio è lo strumento fondamentale che ci aiuta a capire se abbiamo davanti la persona giusta.

Attraverso le domande che poniamo al candidato possiamo valutare le sue attitudini, la sua capacità espositiva, la sua motivazione a ricoprire un determinato ruolo e le esperienze simili già fatte nella sua vita lavorativa. Possiamo valutare inoltre la sua capacità espositiva, ponendo l’attenzione a ciò che dice ma soprattutto ai gesti che accompagnano l’esposizione verbale.

Non è semplice valutare in modo corretto tutto ciò. Ecco perché in questi casi è utile affidarsi ad un esperto che sarà in grado di far emergere nel candidato gli elementi utili al fine di individuare la risorsa migliore.

Il colloquio potrebbe non essere sufficiente e quindi si può pensare di valutare le capacità del candidato sul campo. Una prima modalità può essere la simulazione, ovvero durante il colloquio si simula una delle situazioni più comuni in cui si può venire a trovare la persona quando assumerà il ruolo. Nel caso del receptionist si potrebbe appunto simulare una telefonata per la richiesta di disponibilità di una camera. Una seconda modalità può essere la prova, che può durare uno o più giorni a seconda delle mansioni richieste dalla figura.

È bene dare una sbirciatina ai profili sui social network?

Si, è molto utile perché possiamo aggiungere al profilo che stiamo valutando molte più informazioni. Tuttavia può essere un’arma a doppio taglio, se non siamo capaci poi di valutare le informazioni che l’individuo condivide nella sua sfera privata. Infatti non bisogna lasciarsi troppo influenzare. Il profilo sui social del candidato potrebbe rivelare alcuni lati della sua vita che si potrebbero, ad esempio, fraintendere. A tutti può capitare di mostrarsi in un modo sui social network e poi essere totalmente differenti quando si è sul posto di lavoro.

Durante il colloquio cerchiamo di non sottovalutare quello che percepiamo della persona che abbiamo di fronte, il linguaggio del corpo difficilmente cela le caratteristiche dell’individuo.

Prima di fissare un colloquio è indicato contattare il candidato telefonicamente?

Il contatto telefonico può essere un modo per anticipare delle informazioni importanti da entrambe le parti.

Spesso mi è capitato nel corso degli anni che i candidati non avendo letto attentamente l’annuncio si candidassero senza avere i requisiti giusti e, non solo in termini di competenze, ma anche logistiche o economiche, di età o disponibilità ad orari flessibili.

Quindi suggerirei di utilizzare il colloquio telefonico per una prima scrematura, in modo da potersi concentrare durante la selezione solo sui candidati che presentano le caratteristiche ricercate.

E anche questa intervista è terminata.

Ricapitolando:

  • i 3 caratteri fondamentali di una persona che lavora a contatto con il pubblico sono empatia, professionalità e capacità comunicativa;
  • individuare le caratteristiche del candidato da un cv è difficile, ma da questo emerge sicuramente la professionalità;
  • il colloquio aiuta a capire se la persona che abbiamo davanti è quella giusta. Tuttavia può essere necessaria una simulazione o una prova;
  • i profili sui social network dei candidati possono dare informazioni aggiuntive, però i contenuti presenti non devono influenzare la scelta;
  • prima di incontrare il candidato è bene contattarlo telefonicamente per capire se è effettivamente in linea con il profilo ricercato.

Selezionare il personale per un hotel è una delle scelte più critiche per un’attività che si basa sul rapporto diretto con il cliente. Dunque non sottovalutare mai questa fase, altrimenti rischierai di avere una persona non in linea con ciò che desideravi avere.

Hai qualche domanda? Scrivila qui sotto.

A mercoledì!

Lascia un commento