Tremosine sul Garda: 10 cose da non perdere

I miei 10 motivi per visitare Tremosine

Ho abbandonato per troppo tempo il mio blog e sono ormai rimasta indietro con molti racconti dei viaggi fatti nell’ultimo anno e mezzo.

Guardando tra gli articoli in bozza ho trovato questo, che mi riporta all’anno scorso quando assieme a Luca e al mio Muffin abbiamo macinato un sacco di chilometri per raggiungere le sponde del lago di Garda. Ho già parlato di Tremosine sul Garda e del blog tour #TremosineWhatElse, sebbene manchi ancora l’ultimo giorno trascorso nel rifugio.

Tremosine sul Garda, come dice il nome stesso, si trova sul Lago di Garda. In realtà il territorio comunale si sviluppa dalla montagna fino alle rive del lago e si tratta del Comune più esteso di tutta la provincia di Brescia (72 kmq). Comprende ben 18 frazioni e l’unica che si affaccia sul lago è Campione.

Perché visitare Tremosine? Per diversi motivi.

C’è tanta natura, ci sono panorami mozzafiato, c’è la possibilità di praticare numerose attività sportive. Di sicuro non ci si annoia e si troveranno tante cose da fare a Tremosine.

È proprio per questo che ho voluto creare una lista di 10 motivi per visitare Tremosine sul Garda ed eccola qui.

1) Trekking

Questa è una delle attività principali a Tremosine. Troverai tantissimi percorsi da affrontare sia a piedi sia in mountain-bike. Purtroppo io non ho potuto prendere parte alla escursione durante il blog tour (maledetta schiena!), però Luca è andato al mio posto percorrendo il sentiero che da Pieve arriva fino a Campione. Ha scattato diverse foto e posso dire che la sfacchinata merita. Mi raccomando, però, alle scarpe: dovranno essere adatte al trekking.

2) Formaggio

A Tremosine viene prodotta la Formaggella. Si tratta di un PAT, prodotto agroalimentare tradizionale. Il formaggio è lavorato, conservato e stagionato secondo precisi metodi. Il latte viene raccolto nelle stalle e nelle malghe dei soci del consorzio Alpe del Garda, che hanno sede nel Parco Alto Garda Bresciano. Oltre alla Formaggella, il consorzio realizza il Garda, altri formaggi freschi, yogurt, gelati e ricotta. Quando eravamo lì abbiamo fatto una tappa presso lo spaccio del consorzio, alle cui spalle ha anche un caseificio. All’esterno, invece, si trova il ristorante con tavoli al coperto e all’aperto. Se è una bella giornata, ti consiglio di farci una capatina.

3) La forra

È una gola stretta e profonda, le cui ripide pareti sono state formate dallo scorrere incessante del fiume Brasa. Non mi era mai capitato di vedere uno spettacolo della natura talmente stupendo. Per chi ama la fotografia questo è uno dei luoghi da non perdere. La forra è attraversata da una strada, la Gardesana. Per costruire la strada fu spostato il letto del fiume e vennero utilizzati dei metodi innovativi all’epoca, perché realizzare una strada in un ambiente così angusto nei primi anni del ‘900 non rappresentava una impresa facile.

visitare Tremosine sul Garda

4) Storia

È stato emozionante scoprire che nel territorio di Tremosine sul Garda si sia combattuta la Grande Guerra. L’emozione nasce dal fatto che questi avvenimenti li ho studiati sui libri e sentiti sempre un po’ distanti, mentre chi è nato e cresciuto lì convive tutti i giorni con questo importante passato. A pochi passi dal rifugio alpino dove siamo stati il 3° giorno di blog tour, si sviluppava il confine con l’impero austro-ungarico. Precisamente si tratta del Passo Nota a 1200 metri, da sempre punto di passaggio di eserciti e luogo di scontri. Il rifugio è un ottimo punto di partenza per incamminarsi alla scoperta della storia.

5) Rifugi alpini

Un buon motivo per visitare Tremosine è rappresentato dai rifugi alpini. Questi sono luoghi un po’ speciali e una volta nella vita bisognerebbe andarci per entrare in contatto con il mondo degli alpini. Sono persone amanti della montagna e sempre pronte ad accogliere il forestiero. I rifugi sono stati riadattati e oggi è possibile mangiarci o addirittura dormirci. Quando siamo stati lì abbiamo mangiato due dei piatti tipici locali: la polenta concia e lo spiedo. Il primo piatto è preparato con polenta taragna e si condisce a tavola con del burro fuso. La tecnica è prendere un cucchiaio di burro, spingere il cucchiaio nella polenta e far cadere il burro nella fossa creata. Lo spiedo è una tradizione della zona. Si infilano pezzi di carne in uno spiedo, ma seguendo un preciso ordine: iniziando dalla patata, che indica la porzione da servire, e proseguendo con costina di maiale, coniglio, lombo di vitello, pollo alternando con foglie di salvia. Per completare ci andrebbero anche gli uccellini.

6) Panorami da fotografare

Ancora non mi era capitato di trascorrere del tempo in un territorio con una varietà tale di panorami. Tremosine sul Garda si estende su un territorio roccioso e con una altitudine molto elevata in alcuni punti, tale da godere di scorci incredibili. Come ad esempio la “terrazza del brivido” presso l’Hotel Paradiso. Ti consiglio di attraversare la forra e se ti è possibile di fartela a piedi o in bici, per poterti fermare ogniqualvolta vorrai rubare uno scatto.

7) Attività sportive

A Tremosine sul Garda c’è davvero l’imbarazzo della scelta tra gli sport che si possono praticare. Trekking, kite surf, vela, canyoning, wind surf, ciclismo e tanto altro ancora. Sul sito dell’ufficio turistico di Tremosine troverai tutti i contatti utili per organizzare la tua vacanza all’insegna della attività fisica.

visitare Tremosine sul Garda

8) Escursione a cavallo

Chi non ama i cavalli? Io li vedo un po’ come dei giganti buoni. Le loro dimensioni spaventano, ma in realtà li ritengo degli animali affettuosi e che si conquistano con poco… basta avere una carotina a portata di mano. All’Agriturismo Nai, dove siamo stati durante #TremosineWhatElse, è possibile effettuare delle escursioni a cavallo per ammirare il panorama da una prospettiva diversa. Se a chi viene con te non dovesse piacere questa attività, nessun problema. Potrà aspettarti seduto ad uno dei tavoli esterni oppure fare una passeggiata a contatto con la natura.

9) Centro storico

Siamo arrivati al penultimo dei 10 motivi per cui visitare Tremosine sul Garda. Fin qui la lista ha incluso diversi punti legati alla natura e al territorio, ma anche il centro storico di Tremosine merita di essere visitato. Non per nulla è stato nominato uno dei borghi più belli d’Italia per tutte le ricchezze che offre. È molto piacevole passeggiare per le strade antiche osservando le piccole case che vi si affacciano, ma sarà ancora più piacevole raggiungere piazza Cozzaglio, dove è situata una balconata da cui è possibile ammirare il lago di Garda e il Monte Baldo. Magari sorseggiando un pirlo…

10) Silenzio

Ciò che mi è rimasto più impresso durante i 3 giorni trascorsi a Tremosine è il silenzio che regna quasi dovunque. Nella forra, lungo la Gardesana, nella piazzetta di Campione, presso l’agriturismo e il consorzio, sulla terrazza del brivido e nel centro storico. Ovunque troverai una buona dose di pace e tranquillità. Credo sia uno dei migliori posti per ricaricare le batterie fuggendo dal tran tran giornaliero e disintossicandosi da ogni sorta di dispositivo.

Allora… che dici… ti ho convinto a visitare Tremosine sul Garda?

One thought on “Tremosine sul Garda: 10 cose da non perdere

  1. Pingback: #WelikeSila: candore e divertimento nel Parco della Sila

Lascia un commento