Andare a Ischia con il cane

In viaggio con Muffin fino ad Ischia e alcuni consigli per te

Dal 10 al 13 aprile mi sono trovata ad Ischia perché invitata ad intervenire al convegno Meristema, organizzato dai Giardini Ravino.

Mi hanno dato l’opportunità di essere accompagnata e quindi sono partita assieme a Luca, il mio compagno, e Muffin, un cagnolino di poco più di 1 anno. Ho pensato che per l’occasione potessi inaugurare la rubrica “In viaggio con Muffin“. In realtà era da un po’ che ci pensavo e ho solo colto la palla al balzo.

Se stai pensando di andare a Ischia con il cane, la mia esperienza ti sarà sicuramente utile.

Trasporto

Andare su un’isola richiede inevitabilmente la traversata per mare.

Io ho scelto la compagnia Medmar, che effettua il tratto Pozzuoli – Casamicciola.

La Medmar accetta cani a bordo della nave, ma vanno indicati all’atto della prenotazione. Il costo per il trasporto del cane è di 4,00 € a tratta.

Come da Condizioni generali di trasporto, il cane va tenuto nell’apposito trasportino e deve stare al di fuori dei locali interni. Visto che il tempo non era dei migliori abbiamo chiesto se potevamo tenerlo all’interno e non ci sono stati problemi. L’abbiamo addirittura tolto dal trasportino e nessuno è venuto a rimproverarci. Molto probabilmente perché non era un periodo di alta stagione. Al ritorno lo abbiamo tenuto sempre fuori, ma non ci è stato detto nulla ugualmente.

Alloggio

L’unica struttura di cui posso parlare è Giardini Ravino, che ci ha ospitati. Se il cane è di piccola taglia non avrai problemi a portarlo con te, ma mi raccomando avvisa sempre prima della presenza di un animale domestico.

Riguardo i Giardini Ravino ne ho già parlato in un precedente articolo. Qui aggiungo che i proprietari sono amanti degli animali, oltre che delle piante, infatti hanno una simpatica cagnolina.

Se avete un cane incorreggibile come il nostro, ricordatevi di chiedere una stanza al piano superiore. Mentre stavamo facendo i bagagli abbiamo perso di vista Muffin e lui se ne era uscito dalla porta finestra ad esplorare il territorio circostante. Per fortuna non è successo nulla di grave, ma era corso addirittura giù per la discesa che sbuca direttamente sulla strada.

Per il resto sull’isola non ho notato servizi per i cani e né tantomeno parchi dedicati agli amici a 4 zampe, sebbene l’abbia girata quasi tutta in auto.

Tu hai già avuto un’esperienza del genere? Raccontala!

Lascia un commento